Avete sempre ragione voi! Manuale di Sopravvivenza all’Adolescenza per Genitori e Insegnanti

Giovedì 15 Maggio alle ore 17.30, presso Librolandia (biblioteca d’Istituto dell’IC Porcia) sita in via Lazio 27 a Porcia, si terrà l’incontro dal titolo “Avete sempre ragione voi! – Adolescenti: manuale d’istruzione per Genitori e Insegnanti”. Interverrà la dr.ssa Emanuela Nardo, docente di Pedagogia Sperimentale e esperta di tematiche adolescenziali e dei rapporti tra adolescenti e adulti.

Convivere con le fragilità, le sfide e le emozioni di un adolescente non è facile: il genitore vive con apprensione questa particolare fase dello sviluppo della personalità del figlio, preoccupato per gli improvvisi sbalzi di umore, sorpreso dai repentini cambiamenti del corpo, a volte ferito dall’allontanamento affettivo del ragazzo. L’adolescente, a sua volta, vive un’esperienza altrettanto complessa: le esigenze di autonomia rispetto alla famiglia e di accettazione da parte del gruppo dei pari sembrano non essere capite dai genitori, che fino a poco tempo prima rappresentavano il suo principale punto di riferimento.

D’altro canto anche il ruolo dei docenti in questa fase non è delle più semplici, hanno bisogno di tenersi costantemente aggiornati, un docente non può smettere mai, per nessuna ragione, di essere stimolato dal contesto umano in cui opera e dalle richieste complesse della società in cui lui e i suoi studenti vivono.

Per motivi organizzativi è gradita la prenotazione a: libreriabaobab@gmail.com, tel 0434924234

Emanuela Nardo

emanuela nardoDa vent’anni insegna nella scuola secondaria di secondo grado e da quindici in un Liceo di Pordenone. È docente a contratto di Pedagogia Sperimentale presso la Facoltà di Scienze della Formazione dell’Università di Trieste; insegna Psicologia dell’Educazione presso la SSISS (Scuola di Specializzazione per l’Insegnamento nelle Scuole Secondarie) di Trieste. È titolare di Corsi di Psicologia generale e di Didattica presso l’ISSR (Istituto Superiore di Scienze Religiose) di Portogruaro (VE). Ha al suo attivo collaborazioni a diverse pubblicazioni con il gruppo di ricerca-azione del CNIS di Pordenone nell’ambito di strategie didattico-educative. È dottore di ricerca in Medicina materno infantile, Pediatria dello sviluppo e dell’educazione, Perinatologia. Da anni si occupa di formazione e aggiornamento dei docenti e della gestione di gruppi di studenti in relazione a tematiche come il benessere a scuola e lo sviluppo di un efficace metodo di studio. Ha condotto ricerche sul rapporto genitori-figli e si occupa tuttora di tematiche adolescenziali. Ha pubblicato il testo Educare con i media, Azzano San Paolo, Junior, 2007,  Avete sempre ragione voi, Erickson, 2007 e Prof Non capisci niente!, Erickson, 2014

I Libri 

Prof, non capisci niente! 

Uno dei motivi per cui il mestiere dell’insegnante è tra i più difficili è che presuppone una formazione continua e in costante aggiornamento: un docente non può smettere mai, per nessuna ragione, di essere stimolato dal contesto umano in cui opera e dalle richieste complesse della società in cui lui e i suoi studenti vivono.
Prof, non capisci niente! — costruito sui botta e riposta più tipici della dialettica professore-alunno — fornisce agli insegnanti strategie pronte all’uso e percorsi formativi o autoformativi per ottimizzare la didattica, insegnare metodi di studio efficaci e comunicare con le proprie classi in modo significativo e costruttivo.

Avete sempre ragione voi!

Convivere con le fragilità, le sfide e le emozioni di un adolescente non è facile: il genitore vive con apprensione questa particolare fase dello sviluppo della per sonalità del figlio, preoccupato per gli improvvisi sbalzi di umore, sorpreso dai repentini cambiamenti del corpo, a volte ferito dall’allontanamento affettivo del ragazzo. L’adolescente, a sua volta, vive un’esperienza altrettanto complessa: le esigenze di autonomia rispetto alla famiglia e di accettazione da parte del gruppo dei pari sembrano non essere capite dai genitori, che fino a poco tempo prima rappresentavano il suo principale punto di riferimento. In questo volume l’autrice propone alcuni percorsi di riflessione, che potranno aiutare madri e padri a restare vicini — alla «giusta distanza» — ai loro figli adolescenti in una fase così delicata, e questi ultimi ad accogliere e gestire con consapevolezza i cambiamenti cui andranno incontro, per andare oltre il conflitto, all’interno di una comunicazione positiva e matura. La proposta può essere estesa anche agli educatori, che troveranno utili strumenti per la comprensione del vissuto di entrambe le parti.

15 maggio 2014

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...