giornata contro la violenza sulle donne: l’educazione parta dai maschi.

Oggi è la giornata mondiale contro la violenza sulle Donne. E tutti si sbizzarriscono a consigliare libri scritti da donne per le donne che imparino a non farsi ammazzare di botte. Io invece dico, che l’ottica è sbagliata, non siamo noi a dover capire, ma il lavoro da fare è sui maschi e sull’educazione che si da ai maschi, sui luoghi comuni sui maschi etc etc.

Se si da per scontato che perché uno è un maschio allora è “normale” che risponda male, che facci gli affaracci suoi, che non metta a posto i suoi giochi o che rompa tutto (perché tanto poi passa mamma), non arriveremo mai da nessuna parte e le donne continueranno ad essere picchiate e discriminate.

A chi oggi  si scandalizza ancora perché ci sono bambini che giocano con le bambole o che desiderano travestirsi da Elsa di Frozen.

A chi crede che il rosa sia un colore da femmine o che i bambini amano solo i libri con le macchine mentre  le bambine amano solo libri scintillanti con le principesse  o che  costruzioni siano solo giochi da maschi

Ecco dico: state già giustificando un comportamento sbagliato, potenzialmente discriminatorio e giustificante la violenza.  Questo non vuol dire che tutti i maschi debbano vestirsi da Elsa e che tutte le femmine debbano amare le costruzioni, ma semplicemente che sono individui con gusti personali  in crescita e in formazione.

Ecco allora una serie di libri da leggere e far leggere ai RAGAZZI e poi certo se volete alle ragazze.

B. Pitzorno, Extraterrestre alla pari, Einaudi Ragazzi

A. Ferrara, Mia, Settennove

F., Nemmeno con un fiore, Giunti

J. Kelly, Il mondo curioso di Calpurnia, Salani

David Walliams, Zia Malefica, L’Ippocampo

S. Dowd, Il riscatto di Dond, UovoNero

M. Corradini, Annalilla, Rizzoli

A. Ferrara, Batti il muro, Rizzoli

C. Carminati, Fuori Fuoco, Bompiani

S. Gallo, Diritto di Volare, Giunti

A. Strada, MMS chi dice la verità, Euno editore

A. Strada, La sottile linea rosa, Giunti

M. Murail, Nodi al pettine, Giunti

… e tanti altri!

Non ho volutamente messo albi per i più piccoli, perché penso che una buona dieta letteraria a base di albi illustrati di qualità dovrebbe già essere un buon punto di partenza come educazione alle emozioni.

 

 

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...